Galleria

Home
La fertiltà maschile è in diminuzione? PDF Stampa E-mail
Scritto da Dr Enrico Conti   
Martedì 12 Ottobre 2010 10:22

Da "Vita che nasce" del 12/10/2010

La fertilità maschile nella popolazione occidentale sembra stia diminuendo negli ultimi anni e questo trend è forse dovuto a diversi fattori genetici ed ambientali, come per esempio la presenza nell’ambiente di numerosi inquinanti endocrini, cioè sostanze capaci di interferire negativamente sul corretto funzionamento degli ormoni. Molti ricercatori si sono quindi interrogati se ancora oggi gli attuali parametri di normalità del liquido seminale

Commento: Dal 1950 ad oggi ripetuti allarmi sono stati lanciati sulla diminuzione del numero di spermatozoi nell'uomo. Oggi sappiamo che fattori legati all'inquinamento alimentare ed ambientale sono in grado teoricamente di ridurre la fertilità maschile, ma la modifica al "ribasso" dei parametri dello spermiogramma (che rappresentano il frutto di dati empirici!), più volte effettuata nel corso degli anni, non è necessariamente legata alla diminuzione della fertilità, quanto alla evidenza che la fertilità è possibile con parametri seminologici meno restrittivi di quanto si credesse in passato. Il dibattito rimane aperto..... 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Ottobre 2010 08:52
 


Sito Realizzato da Fabrizio Teofoli. Valid XHTML and CSS.