Galleria

Home
Primo utilizzo delle cellule staminali per ricostuire il midollo spinale nell'uomo PDF Stampa E-mail
Scritto da Dr Enrico Conti   
Martedì 12 Ottobre 2010 06:45

 

Da Repubblica del 12 ottobre 2010: NEW YORK - Il Paziente Zero che riposa in una stanza dello Shepherd Center di Atlanta sa che gli occhi di tutto il mondo sono puntati su di lui: il primo uomo sottoposto alla cura delle cellule staminali embrionali. Meno di due settimane fa quell'incidente alla spina dorsale gli aveva distrutto la vita. Oggi la speranza di potercela fare: miracolosamente. Non lo dice anche il Vangelo che far camminare i paralitici è miracolo?

 

Commento: l'annuncio getterà benzina sul fuoco delle polemiche sulle staminali, ma questo ora poco importa. Per il momento l'obiettivo principale delle sperimentazioni nell'uomo è quello di verificare che non vi siano danni derivati dal loro utilizzo: la reale efficacia, in questo caso la ricostruzione di fibre nervose del midollo spinale danneggiato, è un passo successivo in ambito sperimentale. Le patologie che possono potenzialmente beneficiare dell'uso di cellule staminali  sono moltissime, alcune delle quali con ripercussioni notevoli in ambito andrologico come il diabete o il morbo di Parkinson. 

Ultimo aggiornamento Giovedì 14 Ottobre 2010 08:46
 


Sito Realizzato da Fabrizio Teofoli. Valid XHTML and CSS.